L’autrice

Laura Imai Messina é nata a Roma e si é laureata in Lettere all’Università la Sapienza.

Si é trasferita a Tokyo a ventitré anni per perfezionare la lingua e da allora  abita stabilmente in Giappone. Ha ottenuto un dottorato di primo livello in Culture Comparate presso l’International Christian University con una tesi sulla scrittrice giapponese Ogawa Yōko e ha conseguito presso la Tokyo University of Foreign Studies un PhD con una tesi comparativa sul tema della materialità nella letteratura giapponese ed europea. Attualmente é docente a contratto di lingua italiana in alcune delle più prestigiose università della capitale.

Nel marzo 2011 ha fondato il blog “Giappone Mon Amour” e la relativa pagina facebook divenuti, nel tempo, punto di riferimento per gli appassionati del Sol Levante e finestra sulla vita quotidiana nella metropoli giapponese. La pagina ha ad oggi  più di 100,000 iscritti.

Appassionata della cultura sia alta che “bassa” del Sol Levante, consuma il suo tempo a scrivere romanzi nei caffè di Tokyo e sui treni delle tante linee che attraversano la capitale. Vive tra Kamakura e Tokyo insieme a suo marito Ryōsuke, ai figli Sōsuke ed Emilio, e alla cagnolina Gigia.

 Il suo primo romanzo, Tokyo Orizzontale, è uscito per Piemme a febbraio 2014 e ha avuto un ottimo successo. Il nuovo romanzo, Non oso dire la gioia, è uscito a febbraio 2018 sempre per Piemme.
Per Vallardi, a fine ottobre 2018 è uscito il bestseller WA. La via giapponese all’armonia, una vera e propria bibbia per i nippofili, in corso di pubblicazione in Spagna e Germania.

A gennaio 2020, insieme alla ristampa del suo primo romanzo, è uscito Quel che affidiamo al vento, già in corso di pubblicazione in oltre 20 paesi e subito in vetta alle classifiche di vendita.

A giugno è prevista la pubblicazione per Einaudi di Tokyo, tutto l’anno, passeggiate letterarie per Tokyo, impreziosite dalle tavole del Maestro Igort.