Dell’autunno e dello studio

Il cielo. L’autunno giapponese che non è solo rosso ma, come spesso mi accade di ripetere, è anche giallo, verde, marrone, arancio. Arancio come i dolcissimi kaki che si possono gustare in abbondanza in questa stagione. Dolci alle castagne. Decorazioni in tema “momiji” un po’ ovunque.

Qui vicino a casa è pieno di alberi di kaki. Giardini privati. A volte semplici giardinetti nel circuito di una casa a due piani. I tipici tetti blu delle case giapponesi. Il cielo azzurro intenso.

Mai come in questi giorni mi sono fissata a guardare il cielo.
Stamattina, andando al lavoro, ho scorto distinto il profilo del Fuji-san, ancora una volta. L’aria era incredibilmente “trasparente”. E’ il bello dell’inverno.
Domattina, tempo permettendo, andrò a fotografarlo nelle sue vesti diurne.

Mi sono iscritta all’esame di dottorato. Ormai è tanto che studio in vista di questa grande sfida fatta per passione piu’ che per carriera. Che la scrivania è diventata la mia migliore amica. E, devo dire, mi sta piacendo assai. Soprattutto aver ripreso a leggere così tanto in giapponese. E’ una lingua tostissima ma dà soddisfazioni enormi.

    ∧_∧
(・_・ =)
_φノ__⊂)__
/ /三/ /|
|| ̄ ̄ ̄ ̄~|| |
|| ̄| ̄∪∪|| |
||/    ||/


12 commenti su “Dell’autunno e dello studio

  1. Giuseppe A. ha detto:

    “e che te lo dico a fare”
    brava <3

  2. destinazioneestero ha detto:

    Che bei colori! e che giardini! Sono felice di conoscere qualcosa su questo Paese tramite il tuo blog. Anch’io sono alle prese con una lingua tosta, il turco… aiutooooo!

  3. Clara ha detto:

    Che bello questo post, così autunnale, e bello che leggi in giapponese. Buono studio!

  4. automaticjoy ha detto:

    Leggere questa tua determinazione mi mette di buon umore e mi fa pensare positivo! È proprio per passione che bisogna fare le cose, se si studia solo per il risultato è più la fatica di arrivare in fondo che la soddisfazione per quel che si è imparato.
    Buono studio! :*

  5. perlinavichinga ha detto:

    in bocca al lupo per l’esame di dottorato!

  6. Matteo G ha detto:

    Una delle lettrici di Giapponese della mia Università scherza sempre sul fatto che noi italiani abbiamo dato il singolare al termine Kaki, cosa superflua per la lingua giapponese visto che per il plurale dei nomi ricorrono all’uso dei “contatori/classificatori”.
    In bocca al lupo per l’esame!

  7. Matteo G ha detto:

    Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  8. Eleonora ha detto:

    In bocca al lupo per l’esame di dottorato!
    E grazie per questo blog, per questi squarci di Giappone che gentilmente ci doni. Ti leggo sempre ma commento poco. Ho pensato fosse il momento di farlo 🙂

  9. DAIJIRO 85 ha detto:

    Grande Laura!!!spaccali in due al dottorato!!!;)
    probabilmente,dal 2013,mese più mese pieno,saremo concittadini…mi si stà aprendo una porticina di lavoro che,se appena appena ho un po’di fortuna,unita a bravura,mi potrebbe portare per 3 anni (iniziali…) di Giappone…per ora mi limito a questo,per mera scarmanzia…;)
    nel frattempo,di sicuro ci vediamo ad agosto,a boccheggiare insieme ancora una volta davanti ad una tazza di quel che vuoi tu…XD

  10. mariantonietta ha detto:

    in bocca al lupo! che bello studiare per passione, alla fine è come leggere un libro che ci piace, siamo combattuti perché vogliamo sapere come va a finire ma non vogliamo finirlo!

  11. Giappone Mon Amour ha detto:

    Ce la mettero’ tutta! Ormai penso ogni giorno a studiare. Un in bocca al lupo anche a tutti voi per i vostri progetti. Ne avete di sicuro, piccoli o grandi!

    Matteo, i contatori sono mefistofelici XD
    Edoardo!!!! Ma che figata. Dita incrociatissime anche per te.

    E grazie dei vostri commenti delicati. Passate quando volete, le vostre parole mi rendono sempre felice. :*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*