Il giorno del bagno (10/11)

Oggi in Giappone è il giorno del BAGNO
「トイレの日」

Questa celebrazione proviene da un gioco di parole che rende la data odierna (11/10) il giorno del “buon/bel bagno”.

Le due cifre numeriche 11 e 10 possono infatti leggersi “ii toire” ovvero “buon/bel bagno”.

「いい(11)ト(10)イレ」

La data è stata fissata dall’Associazione di Toilette Giapponesi nel 1986 e, in questo giorno, si tiene “il simposio del bagno” 「トイレシンポジウム」 durante il quale viene assegnato il premio al miglior bagno pubblico.

Non fornisco suggerimenti in merito alle modalità di festeggiamento di questo curioso anniversario. Soprattutto perchè, quando si parla di “toire” in giapponese, questo termine si riferisce solamente alla stanza adibita al water (di solito minuscola), che rimane assolutamente separata da quella preposta alla vasca da bagno “ofuro” お風呂 e al lavandino “semmenjo” 洗面所.

r(^ω^*)))テレマスナ


5 commenti su “Il giorno del bagno (10/11)

  1. Ciccola ha detto:

    Ah, i bagni giapponesi che invenzione! Alle volte ho pensato che ci fossero tutte le funzioni possibili e immaginabili tranne quella di tirare l’acqua! Una volta alla stazione di Nagasaki non uscivo più per questo motivo, e dopo aver sentito sia le musichette che il finto sciacquone ho scoperto che bastava allontanarmi!! (Fuori, il mio fidanzato pensava che mi fossi persa! ^_^)

  2. Valentina VK ha detto:

    I love it !
    Ancora mi ricordo da bambina quando i miei tornarono dal Giappone e mi raccontarono le varie storie, corredate da mille diapositive…io rimasi particolarmente impressionata dalla descrizione del cesso sullo Shinkanzen!

  3. destinazioneestero ha detto:

    Wow, che bella festa! Qui in Turchia i bagni pubblici sono piuttosto puliti, molto ma molto più che in ITalia. Trovi anche i copriwater. Anch’io l’altra volta non riuscivo più a uscire dal bagno perché cercavo lo sciacquone. Sono stata 10 minuti ad azionare il bidet che è un tubicino messo nel water che spruzza l’acqua, poi quando sono uscita si è azionato lo sciacquone…

  4. perlinavichinga ha detto:

    non vedo l’ora di provare i wc giapponesi! =)
    sono curiosa di sapere che giorno sarà domani!

  5. Giuseppe A. ha detto:

    giorno di buon auspicio per gli stitici??? quello che mi piace dei bagni giapponesi non sono le tazze multifunzionali, ma il fatto che siano separati dal resto del “bagno” (doccia, ofurou, lavabo) una comodita` inimmaginabile, soprattutto per chi non l`ha mai provato e che e` abituato ai bagni “1 sola stanza tutto”; veramente siamo cosi` abituati che “ci” sembra strano e insensato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*