La Prima Lettera

Stasera sono emozionata.

L’ho saputo proprio stasera. Ero in un caffè leggendo un libro e l’ho saputo. Che domani mia nipote nascerà.

E tornando verso casa sono andata nella cartoleria dentro la stazione. Ho comprato la carta da lettere, le bustine, gli adesivi e nel ricevere il pacchetto dalle mani della giovane inserviente che sorrideva forte mi sono nuovamente emozionata.
Ho dimenticato persino d’essere uscita stamattina in autobus e non in bicicletta, perchè oggi pioveva, e mi sono diretta sicura verso il parcheggio delle bici. Solo allora ho ricordato, ma a questo punto – ho pensato – tanto vale fare di questo sbaglio un ricordo.

Allora ho sceso le scale, sono tornata in strada, mi sono fermata al negozio di articoli per animali. Ho comprato un regalino per la Gigia. Perchè tutti, tutti devono essere felici di questa nuova vita che verrà.
Ho camminato tra le stradine umide di Kichijoji, ho osservato con più attenzione le persone, le cose, i colori di questo splendido quartiere già ricoperto dalla notte.
Operai al lavoro, universitari in bicicletta, un ragazzo e una ragazza, lei che lo stringe forte da dietro, lui che sorride mentre parla ad alta voce. Sembra quasi gridare.
Incontro cagnolini, finestre illuminate, caffè dalle cui vetrate si assapora una sera che va lenta.

E mi chiedo se potro’ mai mostrare a questa creatura, che pesa ancora solo poco piu’ di due chilogrammi, una sera come questa. Una giornata bella come questa. In cui ho scoperto un nuovo quartiere di Tokyo, ho trovato in una collega una splendida persona, mi sono scoperta come ogni giorno più innamorata dell’uomo che ho accanto, ho ricevuto lettere da amici cari e ho sentito ancora una volta di amare profondamente questa vita.

E intanto che cammino e ripenso alla giornata che è appena passata recito a mente tutto quello che le scriverò. Perchè stasera le scriverò la Prima Lettera.

Prima lettera di una lunga serie. Perchè lo farò sempre, ogni mese, finchè non diventerà abbastanza grande per capire. Che le lettere sono email ma non sono solo quelle. Che esse si scrivono anche con la carta e con la penna. Che dentro a una busta ci sono parole che hanno viaggiato da un continente all’altro. Che il mio amore, da lontano, trova questa forma come la più genuina per esprimersi a lei.

Sì, le scriverò una lettera ogni mese. A mano. E la carta sarà scelta. Ogni parola sarà pensata. E lei la toccherà, osserverà i disegni. E la sensorialità sarà difesa.

E sulla superficie della bustina che contiene la Prima Lettera, che partirà domani da Tokyo e raggiungerà Roma, è scritto il suo nome. Che fa di mia sorella una madre. Di mia madre una nonna. E di me una zia.

a Livia…

In foto (1) Todoroki, un quartiere a breve distanza in treno da Shibuya, di cui mi sono innamorata. Qui, ancora bagnata dalla pioggia mattutina, una scalinata che porta al fiume, un viottolo che lo percorre per tutta la sua lunghezza e che porta a sua volta ad un tempio immerso nella natura. Alberi, lunghe canne di bambù. Un micio miagoloso all'”ingresso” del cammino. e (2) la carta da lettere, le buste e gli adesivi acquistati da Maruzen che accompagneranno le mie prime lettere per la mia nipotina. (3) I tetti innevati e, in fondo, quello che luccica è il mare della baia di Tokyo. E prima ancora dei palazzi c’è il grande parco di Shinjuku.


35 commenti su “La Prima Lettera

  1. osaki-rocker ha detto:

    Emozionatissima sia per te che per tua sorella. ^^
    Magari attraverso le tue lettere, potrà nascere anche in lei non per forza una passione, ma almeno una piccola curiosità verso il Paese dove hai deciso di vivere. Chissà. :3

  2. automaticjoy ha detto:

    Foto, parole, tutto in questo post è davvero emozionante.
    È bellissima l’idea di scrivere una lettera ogni mese a questa bimba che sta per affacciarsi sul mondo, e la trovo anche molto giapponese: scegliere la carta, scrivere con cura, mi ricorda le storie del periodo Heian, in cui si dava così tanto valore a questa splendida forma di comunicazione.
    Congratulazioni alla futura mamma e alla futura zia, e tanti auguri di una bellissima vita alla piccola in arrivo!

  3. eli ha detto:

    carta da lettere giapponese, ne ho comprata a decine di pacchetti! quante lettere a tutti quando non esisteva ancora la posta elettronica! ne conservo ancora!

  4. Claudia ha detto:

    Tanti auguri, zia Laura!
    Ho quattro nipoti che adoro, e comprendo l’emozione fortissima che stai provando… Un abbraccio ♥

  5. rompina ha detto:

    ho le lacrime agli occhi…bellissimo, bellissimo, bellissimo post.
    benvenuta alla Livia che verra’, e un abbraccio forte a questa zia un po’ Bartleboom 🙂

  6. Saretta ha detto:

    Mi sono emozionata, tanto! Congratulazioni zia! 🙂

  7. Vale ha detto:

    …mi sono commossa…Grazie Laura…
    io mi accorgo solo adesso quanto le zie siano importanti e quanto diamo per scontato il loro affetto…

  8. la Simo ha detto:

    Questo tuo post mi ha profondamente commossa… grazie per aver condiviso questo momento importante.
    Un caro augurio a tutti voi per l’arrivo di Livia 🙂

  9. edo ha detto:

    Sono felicissima per te e emozionata per la tua scelta.Sono sicura che la bambina crescerà benissimo con il profumo delle tue lettere in stanzetta…è una tradizione che si sta perdendo,ma carta e penna rimangono ancora il mezzo di comunicazione più adatto e genuino!

  10. MADEINJAPAN ha detto:

    Spero che tu prima o poi possa scrivere un libro… hai la capacità di emozionare. Trovi il giusto incastro di “pensieri e parole” (come diceva il grande Battisti^^) che riesco a percepire vicino. La lettura e le emozioni scatenati da essa sono soggettive… mi piace come scrivi e come vivi la vita. Un benvenuto a Livia e un augurio agli zii.

  11. ti invidio tantissimo quando dici di “amare profondamente questa vita”.

  12. Eleonora Festari ha detto:

    :’-)
    Adesso piango!
    Congratulazioni, diventare zia è una delle cose migliori che mi sia mai capitato.
    Peccato non poter vivere più da vicino questa esperienza, ma sono sicura che riuscirai il modo per far funzionare questo nuovo rapporto a distanza 🙂

  13. laubao ha detto:

    TANTISSIMI AUGURI!!
    Ho 5 nipoti, e immagino bene come ti senta!!! Sono una bellissima cosa!!
    Mi sono piaciute tanto le tue parole! Complimenti! Tua nipote sara’ davvero fortunata, le lettere che le scriverai le rimarrano accanto per sempre!!
    Laura

  14. Carrie ha detto:

    Da zia di diversi nipotini mi hai molto emozionata…bellissimo post!

  15. perlinavichinga ha detto:

    mi trovo a leggere le tue parole e condividere questa gioia per la vita. anche perché sono nella tua stessa situazione: a fine aprile diventerò zia di una splendida bimba. la bimba di mia sorella, la prima della famiglia. lei ancora non ha un nome… benvenuta a livia e un abbraccio a te!

  16. Hana ha detto:

    Tanti tantissim auguri!! Io zia lo sono diventata 18 mesi fa e sono fiera del mio nuovo titolo.
    Anche se la distanza vi separa sono sicura che per la piccola Livia sarai una zia speciale e anche tuo marito lo sarà.
    Vi auguro di tutto cuore tanta felicità!

  17. MG ha detto:

    che bella la fto, peccato non sia possibile vederla ad altissima risoluzione

  18. Giuseppe A. ha detto:

    auguri 🙂
    anche io seppi di stare per diventare zio quando ero a tokyo; vicino la stazione del mio quartiere c`era una cabina telefonica abilitata alle chiamate internazionali, che strana cabina, in giappone dove fanno tutto piccolo, la cabina del telefono era larga.
    ps: io quando sono nato non arrivavo ai 2 kg 😀

  19. l'onorevole carpa ha detto:

    Presto anche io diventerò zia, tra una ventina di giorni circa 😀
    Leggendo questo post mi sono davvero emozionata ;D
    Auguroni a tutti voi per questo lieto evento.

  20. CriCri ha detto:

    è uno dei post più dolci che abbia mai letto..
    la tua idea della lettera scritta a mano da parte di una dolce zia che vive nel paese di Totoro la trovo un’ idea dolcissima!! Saranno super preziose queste lettere un giorno per la dolce Livia!
    Auguri tantissimo!
    CriCri

  21. Nyu ha detto:

    Che bello.. auguri davvero!
    Questo rituale delle lettere sarà qualcosa di sacro e meraviglioso!

  22. Valentina VK ha detto:

    un’altra bambina fortunata…auguri a tua sorella, il papa’, te e tutta la vostra famiglia!

  23. Kizzy ha detto:

    Sono zia anch’io… che bel post, che bella carta da lettera: ne conservo ancora di bellissime speditemi dal Japan quando corrispondevo in modo ‘cartaceo’… belle foto, vorrei accarezzare quel micio miagoloso!
    E auguri x la nipotina, che bel nome hanno scelto, non è abusato e neanche ‘strano’ come usano adesso…

  24. Angela Catrani ha detto:

    Che splendida notizia e che splendide emozioni cara Laura!
    E anche il fatto di scrivere a mano una lettera al mese, per vivere insieme a lei, per quando sarà più grandicella, i suoi progressi di mini neonata e le tue emozioni di neozia.
    Per fortuna adesso abbiamo modo di vederci tramite Skype, di ricevere le foto, di comunicare in tantissimi modi diversi e troverai, come già lo stai facendo, il tuo personalissimo modo di stare accanto alla piccola Livia. Congratulazioni alla neo mammina! Un abbraccio Angela

  25. Julieta ha detto:

    :3 Che bella idea…
    Tanti auguri a te e a Livia!

  26. taral ha detto:

    Capito qui per caso, in piena nostalgia da Giappone…è bellissimo quello che hai scitto!

  27. maru ha detto:

    Che notizia meravigliosa e che pensiero delicato!
    Sono davvero felice, gli adesivi sono carinissimi e sono sicura le tue parole saranno davvero preziose!

  28. Giappone Mon Amour ha detto:

    Grazie mille a tutti voi della delicatezza dei commenti – tutti assolutamente appropriati alla gioia che proviamo in questi giorni.
    Accolgo tutti i vostri auguri e la condivisione delle vostre esperienze con grande gioia e riconoscenza! Un abbraccio affettuoso a tutti voi, Laura m(_ _)m

  29. DAIJIRO 85 ha detto:

    E allora… Benvenuta a te, Livia!!! Benvenuta in questo così imperfetto, ma così meraviglioso, Mondo…!!!
    Hai tutta la mia condivisione sulle lettere cartacee scritte a mano, c’è tutta un’altra sensazione, nello scriverle e nel riceverle, secondo me…
    Ancora felicitazioni a tutta la tua famiglia!!!

  30. White Blossom✿ ha detto:

    Ciao Laura, sto leggendo i tuoi post anche se è molto tardi, e dovrei essere già a dormire, (la mezzanotte è passata già da due ore) ma come si fa… le tue parole e le foto mi hanno proprio rapito… tutte quelle cose belle di Tokyo, mi è sembrato di entrare in un mondo fantastico, e poi l’arrivo della piccola Livia!! Tutte cose bellissime, come bellissime e confortanti le sensazioni che esprimi e che trasmetti!
    Grazie Laura e un grande augurio di benvenuto alla piccolina!!!
    Bacione
    Patri

  31. elle ha detto:

    Che gioia grande! Auguriii alla mamma, alla nonna ed alla zia!

  32. mariantonietta ha detto:

    congratulazioni! che cosa bellissima le lettere! forse noi che siamo lontane dalle persone care lo percepiamo in maniera diversa: va bene e-mail, ma è diverso tenere nelle mani qualcosa che anche il mittente ha toccato.

  33. Licchan ha detto:

    di una dolcezza infinita…

  34. Imma ha detto:

    Ho le lacrime agli occhi Laura davvero!! Che persona steaordinaria che sei!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*